Progettare la scuola nel nuovo sistema di istruzione e formazione

Print Friendly, PDF & Email

Finalità

La normativa europea ormai da anni invita a Paesi Membri a rendere uniformi,integrati e coerenti i propri sistemi di istruzione e formazione, ponendosi come obiettivo la diffusione di un sistema di apprendimento per competenze che promuova l’occupabilità e l’inclusione sociale delle persone, con particolare riferimento ai soggetti più deboli.
A livello nazionale è stato avviato un complesso processo di adeguamento del nostro sistema di istruzione e formazione all’European Qualification Framework ed alla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 sull’istituzione del sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale (ECVET), recepite – a livello nazionale – dall’Accordo Conferenza Stato Regioni del 19/04/12 “Sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in apprendistato”.
L’obiettivo ultimo è quello di creare per ciascun individuo un portfolio delle competenze che comprenda quelle formalmente acquisite all’interno del sistema di istruzione e formazione professionale, quelle informali, acquisite nell’ambito di processi formativi esterni a tali sistemi, e quelle non formali, acquisite attraverso l’esperienza pratica.

Gli obiettivi fondamentali da perseguire sono:

  • il riconoscimento e la certificazione delle competenze informali e non formali;
  • l’equiparazione dei percorsi formativi sviluppati all’interno del sistema di istruzione con quelli di formazione professionale attraverso la definizione di livelli (i livelli EQF) ed il riconoscimento di qualifiche professionali;
  • lo sviluppo di un sistema di passerelle che consenta il passaggio da un sistema all’altro.

Obiettivi

Il presente progetto intende offrire al personale docente che si trova a fronteggiare questo processo di cambiamento gli strumenti necessari per:

  • comprendere il processo di cambiamento in atto, analizzando le norme di riferimento;
  • definire il ruolo e gli ambiti di competenza dei diversi soggetti coinvolti nel processo di istruzione e formazione professionale;
  • conoscere le attività sviluppate dai diversi soggetti istituzionali preposti ed i prodotti realizzati ed in corso di realizzazione;
  • comprendere quale contributo le scuole, singolarmente o in rete, possono offrire allo sviluppo del sistema
  • imparare a progettare per competenze anche ai fini del rilascio delle qualifiche professionali
  • conoscere le possibili fonti di finanziamento da attivare per apportare le innovazioni didattiche ed organizzative necessarie a supportare tale processo di cambiamento.

Metodologia

L’intervento formativo è concepito come “formazione in servizio” tenendo conto che si tratta di operatori impegnati anche nell’attività lavorativa.
La formazione si svilupperà, dunque, secondo i seguenti assunti di riferimento:

  • essa si rivolge ad operatori impegnati contemporaneamente tanto in un percorso formativo professionalizzante quanto nella stessa attività lavorativa;
  • è centrata sull’esperienza lavorativa dei partecipanti ai quali offre occasioni per migliorare le proprie competenze e, quindi, la qualità dell’esperienza stessa.

Programma dei lavori

Il corso si articola in 7 giornate, ciascuna di 3 ore, in presenza, per complessive 21 ore di formazione.

I giornata: La normativa europea e la sua applicazione a livello nazionale

  • Il sistema EUROPASS
  • L’European Qualification Framework
  • La Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 sull’istituzione del sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale (ECVET)
  • La Conferenza Stato Regioni del 19/04/12 “Sistema nazionale dicertificazione delle competenze comunque acquisite in apprendistato”
  • I primi studi sui profili professionali
  • Il repertori nazionale dei profili professionali ed i repertori regionali

II giornata: La costruzione dei profili professionali e la certificazione delle  competenze

  • La definizione del profilo
  • Il dizionario delle competenze
  • Gli standard formativi
  • La costruzione dell’offerta formativa
  • Le modalità di valutazione e certificazione delle competenze
  • L’iter per la validazione del profilo
  • Project Work: Costruzione di un profilo professionale, del relativo dizionario di competenze, dell’offerta formativa e del sistema di valutazione ec ertificazione delle competenze

III giornata: La curvatura dei curricoli scolastici per il rilascio delle qualifiche

  • L’individuazione del profilo professionale di riferimento
  • L’analisi delle competenze ed il confronto con le programmazioni didattiche attuali
  • L’individuazione delle competenze da sviluppare
  • La riorganizzazione didattica ed oraria per lo sviluppo delle competenze professionali richieste
  • La sussidiarietà integrativa e complementare
  • La riprogrammazione della didattica ai fini della curvatura del curricolo
  • Project Work: Curvatura di un curricolo didattico ai fini del rilascio della qualifica

IV giornata: I percorsi di Istruzione e Formazione Professionale

  • Perché attivare un percorso IeFP
  • Il ruolo delle scuole e quello degli organismi di formazione professionale
  • La progettazione di un percorso IeFP: vincoli ed opportunità
  • Project work: Costruzione di un percorso IeFP

V giornata: Reti di scuole, poli formativi, ITS e relative fonti di finanziamento

  • Perché lavorare in rete
  • Gli indirizzi delle Regioni per il supporto al cambiamento del sistema di Istruzione e Formazione
  • Garanzia Giovani
  • La progettazione per l’accesso ai finanziamenti
  • Project work: Costruzione di un progetto di rete per l’accesso ai finanziamenti a supporto di percorsi per il rilascio di qualifiche professionali

VI giornata: Preparazione delle presentazioni

  • Project work:  Elaborazione delle presentazioni

VII giornata: Presentazione dei lavori

  • Project work:  Presentazione dei lavori

Destinatari

Destinatari delle attività formative sono i docenti delle istituzioni. Il corso è particolarmente indicato per le funzioni strumentali area 1 (POF-PTOF) e 4 (rapporti con il territorio e le istituzioni)

Periodo e sede di svolgimento

Anno accademico 2018/19  Villa Campolieto – Corso Resina 283 Ercolano (NA)

Competenze attese

  • Progettazione di nuovi percorsi didattici
  • Curvatura dei curricoli
  • Costruzione di reti con altri attori del sistema dell’istruzione, del sistema formativo e del mondo del lavoro

Costi

Il costo per la partecipazione al percorso formativo è di euro 200 (euro duecento) a partecipante, IVA inclusa.
Il corso sarà attivato per un numero minimo di 10 iscritti, il numero massimo di iscritti per ciascuna edizione è di 40.