Trainability

Print Friendly, PDF & Email

Sistema integrato per l’accesso alla formazione a fini occupazionali dei target delle fasce deboli
Convenzione N° 2006 I/06/B/F/PP-154039
LEONARDO DA VINCI
Programma d’azione comunitaria in materia di formazione professionale
Procedura B. Seconda fase: 2000 – 2006 – PROGETTI PILOTA, COMPETENZE LINGUISTICHE, RETI TRANSNAZIONALI

Partner di Progetto
per l’Italia:
API NAPOLI -Associazione delle Piccole e Medie Imprese di Napoli e Provincia (ente promotore),
SILabo – Laboratorio per la Società dell’Informazione S.r.l. (coordinatore),
Stoà – S.c.p.A. – Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa,
Studio Staff Napoli s.r.l.,
PMI Consulting Coop.
Servizi Integrati allo Sviluppo Locale S.r.l.,
RCP Raffaele Cercola & Partners S.r.l.
per la Germania:
Geie EUNETZ
per la Grecia:
Vocational Training Center Apopsi
per la Turchia:
Auenstelle des Instituts für Türkisch –Europäische
per il Regno Unito:
Cetra FILEF –Council For European Training Research and Arts -Migrants Resource Centre – Londra
Partner silente svizzero:ECAP

Obiettivi
Il Progetto si è proposto di indagare sulle azioni poste in essere dal sistema educativo e di formazione professionale europeo per far fronte al fenomeno dell’esclusione dei soggetti svantaggiati dal mercato della formazione a fini occupazionali.
L’approccio del progetto è di rovesciare la prospettiva iniziale delle scelte educative e formative, ossia non basare tali scelte sul possesso da parte dei discenti di specifiche competenze, conoscenze ed abilità, ma sulle potenzialità in termini di formabilità ed occupabilità dei soggetti che sono considerati svantaggiati, attraverso una preventiva misura di indicatori personalizzati su ciascun individuo.
Operativamente, il progetto si propone l’obiettivo di ideare, realizzare e sperimentare un Sistema Integrato di metodi, tecniche e strumenti operativi (denominato Sistema Train-Ability), in grado di migliorare l’accessibilità, l’adattabilità e la validità di processi di formazione professionale finalizzati all’inserimento lavorativo dei target di soggetti maggiormente esposti a tali processi di esclusione.
In particolare, intende costruire un sistema in grado di consentire:
a)la misurazione, attraverso la messa a punto ed il testing sul campo, di specifiche metriche, delle potenzialità formative e occupazionali di tali target, rispetto a skill attualmente richieste dal mercato;
b)l’accesso e l’efficace fruizione di percorsi di formazione ed inserimento lavorativo, attraverso l’identificazione/ progettazione/ sperimentazione di specifici interventi integrativi, di sostegno e orientamento, denominati interventi sostenenti, funzionali alla rimozione o quantomeno alla riduzione delle condizioni di svantaggio dei suddetti target.

Utilizzatori del progetto
Il Sistema Train-Ability è uno strumento rivolto essenzialmente a soggetti operanti nel settore della formazione, quali: politici, progettisti, insegnanti, formatori, manager di aziende o decision maker che hanno il ruolo di progettare, realizzare, finanziare percorsi formativi.
Tale strumento fornirà agli utilizzatori la metodologia e gli strumenti per definire le potenzialità formative e occupazionali e svolgere due funzioni: individuare le difficoltà incontrate nel processo formativo finalizzato all’occupabilità e valorizzare le potenzialità e competenze di ciascun discente.
Tale strumento, in particolare, focalizza l’attenzione su una particolare categoria di discenti, i soggetti esclusi o a rischio esclusione dal mercato del lavoro che per motivi personali o sociali possono essere considerate deboli: gli extracomunitari ed i migranti.