Master in Cultural Management

Print Friendly, PDF & Email

.
Organizzazione, progetti ed eventi nel settore dello spettacolo
Esperto in: normativa e procedure dello spettacolo, comunicazione dello spettacolo, gestione amministrativa e fund raising
Master in partenariato con Accademia di Belle Arti di Napoli e in collaborazione con Federculture

V edizione: 2010

Le energie e le capacità creative che Napoli ha da sempre sprigionato nella valorizzazione dei beni culturali, nella produzione di cultura e di spettacolo sono alla base della scelta di ospitare in Campania, nella vanvitelliana Villa Campolieto di Ercolano, sede del Festival delle Ville Vesuviane, e in altri luoghi di produzione di Napoli e della Campania, il Master in Cultural Management (Cu.Ma.) specificamente progettato per il settore dello spettacolo: spettacolo dal vivo, cinema, televisione, eventi culturali, nuovi media. In questi ambiti, nonostante esista una tradizione organizzativa consolidata nel tempo, si richiedono oggi nuove competenze manageriali che, nel rispetto della creazione artistica, perseguano obiettivi di efficacia e di efficienza.

Profilo Professionale
La gestione manageriale dello spettacolo richiede nuove competenze e l’acquisizione di strumenti aziendali. Emerge, nelle istituzioni culturali, il fabbisogno di figure professionali che uniscano ad un solido bagaglio culturale e di conoscenze tecniche, spiccate capacità gestionali ed organizzative.
Nel mercato del lavoro si aprono realistiche potenzialità occupazionali per il profilo professionale dell’’organizzatore di eventi culturali. Tale figura professionale deve possedere sia nozioni di general management che competenze specialistiche, relative a normativa e procedure dello spettacolo, comunicazione di eventi, gestione amministrativa, fund raising.
Inoltre, grazie alla presenza in aula di testimonial di rilievo, provenienti sia dal settore artistico che da quello manageriale, saranno analizzate le peculiarità delle varie tipologie di eventi culturali e di spettacolo. In particolare, le testimonianze verteranno sui seguenti ambiti:
– Management del Cinema e della TV
– Management della Musica
– Management del Teatro


AlmaVesevi – I CUMA

Il laboratorio delle Smirne – II CUMA
Cryptae – V CUMA – Sito web

Sbocchi professionali
Tra gli obiettivi della Scuola vi è la collocazione dei suoi diplomati in posizioni correlate con l’esperienza formativa acquisita in aziende ed enti pubblici e privati, società di consulenza ed altre organizzazioni italiane ed internazionali. La Scuola svolge un’intensa attività a sostegno del migliore inserimento dei diplomati master nel mondo del lavoro, orientando gli allievi alla ricerca mirata delle opportunità più interessanti e coerenti con il percorso formativo realizzato.
A tal fine, per le precedenti edizioni sono stati messi a punto dei Placement Book ed una serie di servizi informativi e di collegamento, volti ad agevolare l’’ingresso nel mondo del lavoro.
Le opportunità lavorative che il Master apre sono da ricercare nell’ambito delle istituzioni culturali pubbliche e private, degli enti locali territoriali, nella consulenza. Il percorso costituisce anche una solida formazione per il lavoro di pubblicista specializzato negli eventi culturali e artistici.

Destinatari del corso
Il Master è diretto a laureati, diplomati di Conservatorio o Accademia delle Belle Arti o Accademia Nazionale di Danza o Accademia Nazionale di Arte Drammatica o altri titoli equipollenti. Tra i requisiti preferenziali: conoscenza della lingua inglese e/o di altre lingue, esperienze di studio e/o lavorative attinenti alle tematiche del Master.

Articolazione del Master
Il corso ha una durata complessiva di 1200 ore full time, suddivise in:
– 484 ore di lezioni frontali (Storia dello spettacolo; Analisi del settore dello spettacolo; Legislazione dello spettacolo; Strategia; Organizzazione e gestione delle risorse umane; Marketing dello spettacolo; Contabilità; Controllo di gestione; Project management e Business Plan; Informatica e comunicazione web; Business English; Testimonianze)
– 96 ore di approfondimenti specialistici
– 220 ore di progetto artistico-organizzativo, durante il quale i partecipanti cureranno produzione, organizzazione, sponsorizzazione ed allestimento di un evento, costituiti in gruppi di lavoro bilanciati tra tutte le figure in formazione. Questa “simulazione” avrà il fine di evidenziare i problemi pratici che emergono durante la creazione e l’organizzazione di uno spettacolo e di far maturare ai discenti una prima esperienza sul campo
– 400 ore di stage presso importanti istituzioni italiane e internazionali, presso teatri, compagnie, società di consulenza ed organismi impegnati nell’organizzazione e gestione di progetti legati al mondo dello spettacolo.
La frequenza è obbligatoria (8 ore al giorno dal lunedì al venerdì) ed i partecipanti sono tenuti ad una presenza effettiva pari almeno all’80% del monte ore complessivo.

Costi
Il prezzo per la partecipazione al Master è di euro 6000+IVA. La quota di partecipazione al Master include materiale didattico, disponibilità del centro di documentazione multimediale, utilizzo di workstation attrezzate, collegamenti in rete, spazi e occasioni di aggregazione ricreativa, parcheggio auto/moto custodito.

Sede del corso
Il corso si svolge presso la vanvitelliana Villa Campolieto di Ercolano, sede della STOÀ e del Festival delle Ville Vesuviane, e, durante i workshop, presso altre istituzioni – teatri e centri di produzione – che compongono la ricca offerta di spettacoli nella città di Napoli.

Le aziende che hanno ospitato gli allievi in stage nelle precedenti edizioni
Agis Campania | Amnesia Media Solution |  API Napoli Sezione Cultura  APT Potenza | AreaLive | Associazione Jesce Sole | Associazione La Scaletta | Matera | Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini | Comune di Capri | Comune di Ercolano | Comune di Matera | Comune di Napoli | Comune di Portici | Conservatorio di Musica D. Cimarosa di Avellino | Conservatorio Statale di Adria | ECCOM | Ente Teatro Cronaca | Ethnos Festival | ETI – Ente Teatrale Italiano | Federculture | Festival delle Nazioni | Festival Pucciniano | Film Commission Regione Campania | FMC Italia | Fondazione Filiberto Menna | Fondazione Musicale S. Cecilia | Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino | Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani – Torino | Fund Raising.it | Futura Fashion TV | Galleria Il Polittico – Roma | Giffoni Film Festival | International Dance Festival Dublin | Istituzione Concertistica Orchestrale della Provincia di Bari | La La La Human Steps | Contemporary Dance Company, Montreal Canada | Le Nuvole |  Malvarosa Edizioni |  Mauro Fermariello | MEDfest | Movimento Danza | Museo di Palazzo Lanfranchi – Matera | Museo e Certosa di San Martino | Napoli Teatro Film Festival |  NSS Factory | NTN – Nuovo Teatro Nuovo | Orchestra della Magna Grecia – Taranto  OUTIS Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea | PAN – Palazzo Arti Napoli | Pigrecoemme Scuola di Cinema | Provincia di Napoli |  Scatola Sonora | Sovrintendenza Archeologica delle province di Salerno, Benevento e Avellino | Studio Musica – Bologna | Teatro Consorziale di Budrio | Teatro Garibaldi – S. Maria Capua Vetere | Teatro Il Primo | Teatro Delle Palme | Teatro Diana | Teatro Mercadante | Teatro Pubblico Campano | Teatro San Carlo | Teatro Trianon Viviani | Terra a la Vista – Produccion Audiovisuales, Valencia | Thule Film | Tracce Visive | Tunnel Produzioni | Zelig Comunicazione | Zoneattive