Master in Tutela Internazionale dei Diritti Umani (TIDU)

Print Friendly, PDF & Email

II EDIZIONE: set. – dic. 2000

OBIETTIVI
L’obiettivo del Master TIDU è stato di formare i futuri operatori nazionali ed internazionali nel campo della promozione e protezione dei diritti umani in grado di operare nei principali organismi internazionali.
Il Master pertanto è stato finalizzato allo sviluppo di conoscenze e competenze coerenti con le caratteristiche attuali ed evolutive del panorama internazionale in materia di diritti umani.
Attraverso un approccio prevalentemente tecnico-giuridico il Master persegue l’obiettivo di favorire l’apprendimento, in chiave multidisciplinare, delle problematiche relative alla salvaguardia dei diritti dell’uomo.

PROFILO E SBOCCHI PROFESSIONALI
Il profilo professionale di riferimento è quello del funzionario delle Istituzioni Internazionali attive nel settore dei diritti umani (ONU, CoE, ILO, UNESCO, UNHCHR ecc.) in grado di:
– analizzare e valutare le situazioni di conflitto con la protezione dei diritti umani;
– esercitare le attività di monitoraggio dei livelli di protezione dei diritti umani sul piano nazionale e sul piano internazionale;
– stendere i rapporti sul rispetto dei diritti umani a livello di un determinato contesto territoriale o in relazione a determinati individui o gruppi di individui;
– preparare i ricorsi presso i principali organi interni od esterni di tutela dei diritti umani;
– elaborare i progetti ed i programmi in materia di diritti umani e gestirne poi la fase di realizzazione.
Gli allievi del Master possono inserirsi in Organizzazioni Internazionali in qualità di funzionari, junior assistants, contrattisti a tempo determinato facenti capo alle organizzazioni internazionali operanti nel settore di riferimento, negli organismi istituzionali interni, nonché come operatori giuridici interni (avvocati, magistrati), ricercatori presso gli enti di ricerca pubblici e privati , come legal advisers di NGOs operanti in materia di diritti umani, nonché come consulenti speciali di aziende e altri organismi privati che debbano far fronte a problemi di criticità sociale.

DURATA
Il corso ha previsto una fase di aula e una fase di stage, svolto presso organismi ed istituzioni internazionali e organizzazioni attive nel campo dei diritti umani.

PROGRAMMA
Principali moduli:
– modulo di diritto costituzionale:
l’obiettivo è di stimolare gli studenti alla riflessione e all’analisi dei principi fondamentali in materia di protezione dei diritti umani contenuti nelle carte costituzionali degli Stati della comunità internazionale e dell’applicazione di tali principi nei rispettivi sistemi giuridici;
– modulo di diritto penale:
l’obiettivo è di evidenziare la progressiva internazionalizzazione dei principi relativi al processo penale nonché l’emersione di un diritto penale internazionale diretto alla repressione delle gross violations dei diritti umani;
– modulo di diritto internazionale:
l’obiettivo è di analizzare e comparare i differenti meccanismi internazionali di tutela dei diritti umani, le loro differenti capacità di implementazione, le loro procedure, il rapporto con le istituzioni nazionali, delineando così le differenze tra quei meccanismi di tutela per così dire “universali” ma non vincolanti gli Stati, e quelli sviluppatisi su scala regionale ma vincolanti gli Stati;
– modulo di economia:
in uno scenario internazionale in cui le questioni attinenti alla protezione dei diritti umani sono sempre più coinvolte dall’operato di organismi con finalità prevalentemente economiche (si pensi alle attività della World Bank o del FMI) si rende necessaria l’analisi di quell’approccio ai diritti umani (cd. di mainstreaming) in base al quale la considerazione dei diritti umani diviene uno strumento strategico per l’elaborazione di politiche economiche (micro e macro) adeguate ad affrontare un mercato unico globale.

METODOLOGIE DIDATTICHE
Lezioni di esperti (docenti universitari, funzionari di organismi internazionali) con assistenza didattica durante tutto l’arco del percorso formativo. Workshop e lavori di gruppo guidati da specialisti di settore, con il compito di elaborare progetti operativi a supporto delle istituzioni di giurisdizione internazionale e di mettere a punto iniziative a favore di vittime di violazioni di diritti umani. Ai corsisti viene distribuito materiale didattico e informativo; e’ inoltre fornito un supporto alla consultazione di banche dati on-line e all’accesso ai documenti ufficiali degli organi giurisdizionali internazionali (biblioteche, archivi, siti internet).

Referente Scientifico:
Prof. Benedetto Conforti
Ordinario di Diritto Internazionale, Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Coordinatore Didattico:
Prof. Giuseppe Cataldi
Straordinario di Diritto Internazionale, Facoltà di Scienze Politiche – Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”

Le prime due edizioni del Master in “Tutela Internazionale dei Diritti Umani” sono state organizzate da STOA’ in collaborazione con l’Istituto per lo Studio comparato sulle garanzie dei Diritti fondamentali del CNR, Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e con l’Alto Patrocinio del Consiglio d’Europa