ITS Mame

ITS.MaMe Fondazione di partecipazione “Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy. Settore Meccanica” ITS Manifattura Meccanica è la Fondazione di cui Stoà è socio fondatore, insieme con l’Istituto Tecnico Industriale Statale EUGENIO BARSANTI (Istituto di riferimento), il Polo Tecnico FERMI-GADDA, l’Istituto Tecnico Industriale Statale ETTORE MAIORANA, l’Istituto Statale di Istruzione Superiore ATTILIO ROMANÒ, il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Napoli FEDERICO II, ABETE S.r.l., ADLER PLASTIC S.p.A., Tecno Tessile ADLER S.r.l., DEMA S.p.A., LAER S.p.A., NOVOTECH Aerospace Advanced Technology S.r.l. e il Comune di Pomigliano d’Arco.

 

La Fondazione ITS Manifattura Meccanica MAME soddisfa il fabbisogno di nuove competenze del comparto meccanico e aeronautico dei settori Automotive e Aerospazio.

Gli ITS si costituiscono secondo la forma di ‘Fondazione di partecipazione’, una sorta di ‘piccolo politecnico’ con un’offerta formativa specializzata su un particolare settore merceologico, con un’alta percentuale di formazione in azienda e un’attività didattica improntata a lavori di progetto, simulazione di casi, laboratorio per formare un ‘supertecnico’. 

I corsi biennali ITS MAME creano figure professionali in grado di assistere le imprese nell’adozione e nell’implementazione di innovazioni nell’ambito delle tecnologie 4.0 e per la sostenibilità nel tempo dei sistemi e processi a più elevato grado di automazione industriale, con una specifica attenzione al Product Life Time Management (PLM), alla manutenzione dei sistemi e al miglioramento continuo della performance dei processi, produttività, qualità, promise e servizio ai clienti.

Le figure professionali dedicate alla progettazione, alla produzione, allo sviluppo e alla manutenzione dei sistemi di automazione industriale saranno orientate all’integrazione cyber-fisica, basata su sensoristica avanzata per il controllo distribuito dei processi e l’elaborazione dei dati relativi alla qualità del prodotto, alla pianificazione, programmazione e controllo della produzione. Sono altresì rinforzate quelle competenze trasversali necessarie per l’integrazione dei sistemi d’automazione.

Gli ITS – Istituti Tecnici Superiori sono Percorsi di Specializzazione Tecnica Post Diploma che nascono per applicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2008 con l’obiettivo di assicurare una stabile offerta di percorsi biennali in ambiti tecnologici e in coerenza con le programmazioni economiche europea, nazionale e regionale.

Sono infatti riferiti alle 6 aree considerate strategiche per lo sviluppo economico e la competitività del Paese:

1 – Efficienza energetica

2 – Mobilità sostenibile

3 – Nuove tecnologie della vita

4 – Nuove tecnologie per il Made in Italy

5 – Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali –Turismo

6 – Tecnologie della informazione e della comunicazione

ITS.MaMe

FACA – Fondazione Aerospazio Campania Academy

Il 15 aprile 2014 nasce FACA – Fondazione Aerospazio Campania Academy – Alta Formazione e Valorizzazione del Capitale Umano nel comparto Aerospaziale della Campania.

Soci fondatori:

STOA’ – Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa, DAC – Distretto Aerospaziale della Campania, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi Parthenope, Fondazione Villaggio dei Ragazzi, ITI Barsanti di Pomigliano d’Arco, Itis Enrico Fermi di Napoli, Leonardo Technical Training.

Scopo della Fondazione è di promuovere e realizzare un sistema permanente di alta qualificazione delle persone, occupate e non, e di migliorare sistematicamente e progressivamente il know-how specialistico del settore aerospaziale in maniera da poter disporre del capitale umano necessario a accompagnare lo sviluppo industriale del settore.

Attività:

› Sviluppo Competenze manageriali

› Implementazione di Competenze tecnico specialistiche legate all’introduzione di nuovi progressi tecnologie (Learning Center)

› Potenziamento delle Competenze professionali rilasciate dal sistema scolastico

› Certificazione delle Competenze

› Formazione ed addestramento di manager, dirigenti, quadri, impiegati ed operai

› Organizzazione e gestione di corsi di formazione in proprio e per conto terzi

› Ricerca e studi con particolare riferimento al mercato del lavoro nell’ambito del settore aerospaziale

NEA – Network Aerospazio

Polo tecnico professionale per l’aerospazio

Il partenariato

Enti di Formazione: STOA’ (Capofila), Consaer, ERFAP–UIL Campania, IAL Campania, Ares

Scuole: ITA Villaggio dei Ragazzi, Maddaloni – Polo Fermi-Gadda, Napoli – ITI Barsanti, Pomigliano d’Arco – ITIS Giulio Cesare Falco, Capua – ITC Sereni, Afragola – ITI Lucarelli, Benevento – IISS Luigi Vanvitelli, Lioni – IIS Marconi, Torre Annunziata

Imprese associate alla rete:Distretto Aerospaziale della Campania (DAC) – EMA – Vulcanair

Altri soggetti associati alla rete: Ires Campania – Confindustria Caserta – Uniservizi – Technapoli – Delta Club Napoli – Aeropolis -Unione Industriale di Napoli.

La Rete persegue le finalità di promuovere la diffusione dei saperi e delle abilità tecnico professionali

di sostenere le misure per lo sviluppo dell’economia e politiche attive del lavoro.

Le azioni del Polo NEA:

› Favorire la coerenza sul territorio dei percorsi di istruzione tecnico professionale con le esigenze del tessuto produttivo valorizzando il contributo delle imprese nella definizione dei fabbisogni formativi e nella progettazione e realizzazione dei percorsi

› Promuovere contesti di apprendimento dinamici, valorizzando la flessibilità organizzativa delle istituzioni scolastiche e formative

› Realizzare percorsi di apprendimento con esperienze di alternanza scuola lavoro

› Promuovere la diffusione della cultura e della competenza tecnico professionale in ottica di qualificazione e riqualificazione della filiera aerospaziale

› Sostenere le misure per lo sviluppo dell’economia e politiche attive del lavoro

› Rafforzare il rapporto tra sistema dell’istruzione e formazione, e i sistemi della ricerca tecnologica per favorire il trasferimento della ricerca industriale alle imprese

› Privilegiare la formazione on the job con particolare riferimento alla promozione dei contratti di apprendistato

› Costituire un punto di riferimento per i giovani del territorio per un intervento di recupero gap sapere/ fare

› Rafforzare le competenze di base e contrastare la dispersione scolastica

› Sostenere l’integrazione tra i sistemi di istruzione, formazione e lavoro, con particolare riferimento ai poli tecnico-professionali

stoà
fondazioni